La rete del Portale Italiano è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.Per richiedere rimozione o inserimento articoli clicca qui

Contributo Unificato – Tribunale di Varese

Finanziamenti bancari

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

Contributo Unificato

Dal 1° marzo 2002 è cambiata la tassazione per le spese degli atti giudiziari.
È entrato in vigore, infatti, il “contributo unificato di iscrizione a ruolo” che ha sostituito tutte le altre imposte finora versate per i procedimenti penali, civili e amministrativi.
Questa nuova forma di tassazione ha semplificato la tassazione degli atti giudiziari, eliminando di fatto le imposte di bollo, la tassa di iscrizione a ruolo, i diritti di cancelleria, nonché i diritti di chiamata in causa dell’ufficiale giudiziario.

Come si paga

Il contributo unificato può essere pagato presso:

  • le tabaccherie e i concessionari della riscossione.

Finanziamenti bancari

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

In quest’ultimo caso occorre compilare il modello per la comunicazione del versamento a cui deve essere allegato l’apposito contrassegno rilasciato dai tabaccai comprovante l’avvenuto pagamento; questo, sia nei procedimenti in cui le parti devono depositare la nota di iscrizione a ruolo sia nei casi in cui le parti non devono depositare la nota di iscrizione a ruolo o altro atto equipollente. Nel modello vanno indicate le generalità del ricorrente (il soggetto che agisce in giudizio o la parte che effettua il versamento) nonché le generalità del resistente o convenuto.

AVVERTENZA
Dal 20 dicembre 2006, cambia il contrassegno acquistato in tabaccheria per il pagamento del contributo unificato delle spese di giustizia e sara’ prodotto dagli stessi apparecchi che emettono i valori bollati. I nuovi contrassegni, inoltre, non avranno più il formato madre-figlia e dovranno essere applicati in originale, con le modalità già in uso, sul “modello per la comunicazione di versamento”, disponibile sul sito Internet della Agenzia delle Entrate.

ART. 9 L.488/99 – IMPORTI AGGIORNATI CON IL D.L. N.28/2002 CONVERTITO CON MODIFICHE IN LEGGE N.91 DEL 10 MAGGIO 2002 – IN VIGORE DAL 12 MAGGIO 2002

Normativa di riferimento:

N.B. Oltre alla ricevuta del pagamento del Contributo Unico in Cancelleria va depositata una marca da (tab.0, rif.2) per diritti di cancelleria

AVVERTENZA
“Ove il difensore non indichi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata e il proprio numero di fax ai sensi degli articoli 125,primo comma, del codice di procedura civile e 16, comma 1-bis, del decreto legislativo 31.12.1992, n. 456, ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell’atto introduttivo del giudizio o, per il processo tributario, nel ricorso, il contributo unificato è aumentato della metà.”
(Art. 13, co 3-bis T.U. Spese di Giustizia, così modificato dal D.L. 98/2011)

Finanziamenti bancari

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

SOMMARIO

MARCHE DA BOLLO

CONTRIBUTO UNIFICATO

Versione Stampabile

IMPORTI

rif. 1

Importo Marca da bollo: € 3,87

Finanziamenti a fondo perduto

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

rif. 2

Importo Marca da bollo: € 27,00

rif. 3

Importo Marca da bollo: € 16,00

NOTE: Gli atti soggetti a imposta di bollo devono riportare una marca da bollo ogni gruppo di 4 facciate o frazioni

rif. 1

Valore dei procedimenti: fino a € 1.100,00

Contributo: € 43,00

Finanziamenti bancari

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

rif. 2

Valore dei procedimenti: da € 1.100,00 a € 5.200,00 e per processi di volontaria giurisdizione, nonché per i processi speciali di cui al libro IV, titolo II, capo VI, del codice di procedura civile

Contributo: € 98,00

rif. 3

Valore dei procedimenti: da € 5.200,00 a € 26.000,00

Contributo: € 237,00

rif. 4

Valore dei procedimenti: da € 26.000,00 a € 52.000,00

€ 518,00

rif. 5

Valore dei procedimenti: da € 52.000,00 a € 260.000,00

Contributo: € 759,00

rif. 6

Valore dei procedimenti: da € 260.000,00 a € 520.000,00

Contributo: € 1.214,00

rif. 7

Valore dei procedimenti: Superiore a € 520.000,00

Contributo: € 1.686,00

Rif. 1

Valore dei procedimenti: Indeterminato

Contributo: € 518,00

MODIFICA DELLA DOMANDA, DOMANDA RICONVENZIONALE, CHIAMATA IN CAUSA, INTERVENTO AUTONOMO

L’art. 28 della Legge 183/11 ha previsto che dal 1° gennaio 2012 “la parte di cui al comma 1 (cioè la parte che per prima si costituisce in giudizio, che deposita il ricorso introduttivo, ovvero che, nei processi esecutivi di espropriazione forzata, fa istanza per l’assegnazione o la vendita dei beni pignorati), quando modifica la domanda o propone domanda riconvenzionale o formula chiamata in causa, cui consegue l’aumento del valore della causa, è tentuta a farne espressa dichiarazione e a procedere al contestuale pagamento integrativo. Le altre parti, quando modificano la domanda o propongono domanda riconvenzionale o formulano chiamata in causa o svolgono intervento autonomo, sono tenute a farne espressa dichiarazione e a procedere al contestuale pagamento di un autonomo contributo unificato, determinato in base al valore della domanda proposta”.

Rif. 1

Valore dei procedimenti: Si considerano si valore superiore a € 520.000,00

Contributo: € 1.686,00

Rif. 1

Procedimenti d’ingiunzione Capo I (artt. 633 e segg. cpc.):

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà.

Rif. 2

Procedimento per convalida di sfratto Capo II (artt. 657 e segg. cpc):

Contributo ridotto alla metà rispetto al valore (Il valore dei procedimenti di sfratto per morosità si determina in base all’importo dei canoni non corrisposti alla data di notifica dell’atto di citazione per la convalida. Il valore dei procedimenti di sfratto per finita locazione si determina in base all’ammontare del canone annuo.)

Rif. 3

Procedimenti cautelari – Capo III (artt. 669 bis a 702 cpc):

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 4

Procedimenticautelari-Capo III(artt. 669 bis a 702cpc) – in corso dicausa

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 5

Procedimenti cautelari in generale (artt. 669 bis e segg.)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 6

Procedimenti cautelari in generale (artt. 669 bis e segg.) – in corso di causa

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 7

Sequestro (artt. 670 e segg. cpc)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 8

Denuncia di nuova opera e danno temuto (artt. 688 e segg. cpc)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 9

Procedimenti di istruzione preventiva (artt. 692 e segg. cpc)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 10

Provvedimenti d’urgenza (artt. 700 e segg. cpc)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 11

Procedimenti possessori (artt. 703 e segg. cpc)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 12

Procedimento sommario do cognizione (702 bis c.p.c.)

Contributo corrispondente al valore della causa di merito ridotto alla metà

Rif. 13

Reclamo avverso i provvedimenti cautelari

Pagamento del contributo unificato previsto per i procedimenti in camera di consiglio, pari ad 98 € aumentato della metà (€ 147,00).

Rif. 1

Procedimenti di volontaria giurisdizione

Contributo: € 98,00

Rif. 2

Procedimenti in Camera di Consiglio Libro IV, Tit. II Capo VI (artt. da 737 a 742 bis cpc)

Contributo: € 98,00

Rif. 3

Reclami contro i provvedimenti cautelari (Circolare Ministeriale n. 5 del 31-7-2002)

Contributo: € 147,00

Rif. 1

Procedimenti di Esecuzione Immobiliare

Contributo: € 278,00

Rif. 2

Procedimenti di Esecuzione Mobiliare (di importo pari o superiore a 2.500 euro)

Contributo: € 139,00

Rif. 3

Procedimenti di opposizione agli atti esecutivi

Contributo: € 168,00

Rif. 4

Procedimenti esecutivi per consegna e rilascio

Contributo: € 139,00

Rif. 5

Procedimenti inerenti a procedure esecutive mobiliari di valore inferiore a € 2.500,00

Contributo: € 43,00

Rif. 6

Opposizione all’esecuzione

Contributo: Contributo corrispondente al valore della causa 

Rif. 7

Opposizione di terzo all’esecuzione

Contributo: Contributo corrispondente al valore della causa 

(Valori aggiornati come disposto dalla Circolare del Ministero della giustizia – 01/04/2016 – Dipartimento per gli Affari di giustizia Ufficio I)

Rif. 1

Procedure fallimentari, dalla sentenza dichiarativa di fallimento alla chiusura

Contributo: € 851,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 2

Opposizione alla sentenza dichiarativa di fallimento

Contributo: Metà del contributo dovuto per il corrispondente valore della sentenza impugnata

Rif. 3

Procedimenti in Camera di Consiglio del Tribunale Fallimentare

Contributo: € 98,00

Spese di notifica: € 27,00

Rif. 4

Istanza di fallimento e accertamento stato insolvenza

Contributo: € 98,00

Spese di notifica: € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 5

Ricorso per insinuazione tardiva

Contributo: Non dovuto – Trasmissione telematica

Rif. 6

Istanza tempestiva di ammissione al passivo fallimentare

Contributo: Non dovuto – Trasmissione telematica

Rif. 7

Reclami (art. 26 e 36 L.F.)

In base al valore indeterminato aumentato della metà – Contributo: € 777,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 8

Revoca curatore (art. 37 L.F.)

Valore indeterminabile – Contributo: € 518,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 9

Ricorso per esdebitazione (art. 143 L.F.)

Contibuto in base al valore debiti concorsuali non soddisfatti

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 10

Ricorso per Concordato Preventivo art. 161 comma sesto L.F.

Valore indeterminabile – Contributo: € 518,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 11

Presentazione proposta, piano e documentazione

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare integrando il contributo versato con il  ricorso

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 12

Ricorso per Concordato Preventivo (art.161 commi primo – secondo e terzo  L.F.)

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare come da poposta

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 13

Giudizio di omologazione (art. 180 L.F.)

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare come da proposta

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 14

Risoluzione / annullamento concordato (art. 186 L.F.)

Valore indeterminabile – Contributo:  € 518,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 15

Proposta concordato fallimentare (art. 124 L.F.)

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare come da proposta

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECID Contenzioso Civile)

Rif. 16

Ricorso per omologazione accordi di ristrutturazione (art. 182 bis L.F.)

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare come accordo di ristrutturazione

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 17

Istanza art 182 bis comma sesto L.F.

Procedimenti in camera di consiglio del Tribunale Fallimentare – Contributo: € 98,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 18

Apertura dell’amministrazione straordinaria

Valore indeterminabile – Contributo: € 518,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECIC)

Rif. 19

Liquidazione Coatta Amministrativa – atti successivi all’ammissione

Contributo non dovuto, procedura avviata con decreto ministeriale

Applicazione marche da bollo da € 16,00 sui singoli atti successivi al decreto

Rif. 20

Proposta concordato (ex. art. 214 L.F.)

Contibuto in base al valore dei debiti da soddisfare come da proposta

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione Registro SIECID Contenzioso Civile)

Rif. 21

Ricorso per risoluzione e annullamento concordato (ex. art. 215 L.F.)

Valore indeterminabile – Contributo: € 518,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 22

Opposizione allo Stato Passivo (art. 98 L.F.)

Contibuto in base al valore dell’importo del credito contestato aumentato della metà

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 23

Opposizione agli accordi di ristrutturazione

Contibuto in base al valore dell’importo del credito contestato aumentato della metà

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Contenzioso Civile)

Rif. 24

Ricorso per nomina professionista per crisi da sovraindebitamento

Procedimento di Volontaria Giurisdizione – Contributo: € 98,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Volontaria Giurisdizione)

Rif. 25

Ricorso per ammissione alla procedura della crisi da sovraindebitamento

Procedimento di Volontaria Giurisdizione – Contributo: € 98,00

Spese di notifica € 27,00

(Iscrizione su registro SICID Volontaria Giurisdizione)

Rif. 1

Procedimenti in materia dilocazione

Contributo: In base al valore della causa

Rif. 2

Procedimenti in materia dicomodato

Contributo: In base al valore della causa

Rif. 3

Occupazione senza titolo

Contributo: In base al valore della causa

Rif. 4

Impugnazione di delibere condominiali

Contributo: In base al valore della causa

Rif. 1

Opposizione a decreto ingiuntivo

Contributo dovuto per il corrispondente valore della causa, ridotto alla metà

Rif. 0

Procedimenti già esenti dall’imposta di bollo, spesa, tassa, o diritto di qualsiasi specie e natura.

Contributo: Esente

Rif. 1

Contributo

Rif. 2

Contributo

Rif. 3

Procedimenti di rettificazione di stato civile

Contributo: Esente

Rif. 4

Procedimenti in materia di equa riparazione ex lege 89/2001

Contributo: Esente

Rif. 5

Procedimenti in materia tavolare

Contributo: Esente

Rif. 1

Separazioni personali dei coniugi (artt. 706 e segg. cpc) Scioglimento del matrimonio (Art. 4 L. 898/70)

Contributo:

  • Separazione o Divorzio Congiunto € 43,00
  • Separazione o Divorzio Giudiziale € 98,00

Rif. 2

Interdizione e inabilitazione (artt. 712 e segg. cpc)

Contributo: Esente

Rif. 3

Dichiarazione di assenza e mortepresunta (artt. 721 e segg cpc)

Contributo: Esente

Rif. 4

Disposizioni relative ai minori interdetti e inabilitati (artt. 732 e segg. cpc)

Contributo: Esente

Rif. 5

Rapporti patrimoniali tra coniugi(artt. 735 e 736 cpc)

Contributo: Esente

Rif. 6

Ordini di protezione contro gli abusi familiari coniugi (art. 736 bis cpc)

Contributo: Esente

Rif. 7

Contributo: Esente

Rif. 8

Contributo: Esente

Rif. 9

Insinuazione tempestiva nel passivo fallimentare

Contributo: Esente

Rif. 10

Provvedimenti in materia di famiglia e stato delle persone

Contributo: Esente

Rif. 11

Riassunzione processi interrotti, sospesi o cancellati

Contributo: Esente

Rif. 12

Iscrizione dei giornali e periodici nel registro della stampa (Nota ministeriale prot. 1/13395 del 22-10-2003)

Contributo: Esente

Rif. 13

Procedimenti, anche esecutivi, di opposizione e cautelari, in materia di assegno per il mantenimento della prole, nonché quelli comunque riguardanti la stessa.

Contributo: Esente

Rif. 1

Controversie di previdenza e assistenza obbligatoria: € 43,00 (è esente dal pagamento del cotributo al parte il cui REDDITO FAMIGLIARE, risultante dall’utima dichiarazione, è superiore al triplo dell’importo previsto dall’art. 76 T.U. Spese di Giustiza in materia di patrocinio gratuito in ambito civilistico)

Rif. 2

Controversie individuali di lavoro o concernenti rappoti di pubblico impiego: Contributo corrispondente al valore della causa riditto alla metà (è esente dal pagamento del cotributo al parte il cui REDDITO FAMIGLIARE, risultante dall’utima dichiarazione, è superiore al triplo dell’importo previsto dall’art. 76 T.U. Spese di Giustiza in materia di patrocinio gratuito in ambito civilistico)

MANCATA INDICAZIONE DI FAX, PEC, E C.F. NEL PROCESSO CIVILE E TRIBUTARIO

Ove il difensore non indichi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata e il proprio numero di fax ai sensi degli artt. 125 1° comma C.p.c. e 16 comma 1 bis D. Lgs. 31/12/1992 nr. 546, ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell’atto introduttivo del giudizio o, per il processo tributario, nel ricorso, il contributo unificato è aumento della metà.

Versione Stampabile

Source

Finanziamenti bei

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: